Le Mete Ghana Resoconto Annuale 2017


image_pdfimage_print
Resoconto annuale dell’attività svolta nel 2107 da Le Mete NGO Ghana e Le Mete ONLUS Italia

Le due Associazioni gemelle attive in Ghana da novembre 2012, hanno come obiettivo la promozione della salute fornendo direttamente assistenza medica a bisognosi e alla popolazione più vulnerabile quali bambini, anziani e donne e promuovendo l’educazione sanitaria.

Insieme abbiamo costruito e reso operativo a Tamale un Centro Medico-Chirurgico modernamente attrezzato per la chirurgia generale e specializzato in urologia e patologie del pavimento della pelvi che offre formazione a giovani medici ed infermieri ed a studenti delle stesse branche. Questi giovani imparano lavorando sotto la guida e l’insegnamento del Dr Akis e dei chirurghi Dr Alexander e Dr Carlos.

Sia i chirurghi che gli allievi prestano la loro opera gratuitamente: gli uni sono alle dipendenze del GHS (Sistema Sanitario Ghanese) gli altri, allievi del Dr Akis, svolgono parte del loro iter universitario obbligatorio all’interno della nostra struttura a seguito di accordi sottoscritti tra le nostre Associazioni, l’Università e l’Ospedale didattico di Tamale ed il GHS. Il lavoro da loro svolto è a costo zero per le nostre Associazioni.

L’ inaugurazione del Centro è avvenuta il 21 maggio 2017.  Le due sale operatorie sono state intitolate “Simone Alcuri Centre“ in memoria del figlio dell’amico e grande sostenitore del progetto Giacomo Alcuri. Le risorse economiche necessarie sono pervenute da donazioni reperite in Italia da Le Mete ONLUS, la famiglia Alcuri, privati del Monferrato casalese, la Fondazione olandese Ananase Project ed in Ghana da Le Mete Ghana NGO, dal Dr Akis, privati, banche e capi villaggio che hanno donato il terreno dove sorge il Centro.

 

VISIONE

Intendiamo fornire ad ogni singolo paziente cure di qualità offerte da uno staff ben preparato e motivato, garantendo accessi rapidi a servizi moderni in un ambiente igienicamente e strutturalmente idoneo.

MISSIONE

Riconosciamo il valore di ciascuna persona e ci impegniamo per fornire la massima qualità nel servizio dedicando la massima attenzione ai nostri pazienti ed alle loro famiglie con particolare attenzione a chi più si trova in stato di necessità. Stiamo realizzando un ambiente di lavoro dove ogni individuo sia valorizzato, rispettato e incoraggiato a crescere professionalmente. Collaboriamo con istituzioni accademiche, strutture sanitarie del terziario ed enti statali al fine di raggiungere gli obiettivi individuati dal Ministero della Salute del Ghana. I nostri medici, gli infermieri, lo staff ed i nostri partners sono impegnati a servire tutti senza distinzioni di età, sesso, colore, fede religiosa fondandosi su di una profonda etica professionale.

VALORE FONDANTE

Ascoltare i nostri pazienti e fornire riscontro.

Trattare ciascuno con rispetto e dignità.

Dare informazioni ed educare.

 

CENTRO UOROLOGICO & DELLE MALATTIE DEL PAVIMENTO PELVICO DI TAMALE
RILEVANZA

Il nord del Ghana non ha avuto un servizio di urologia fino al 2010 quando arrivò a Tamale il Dr Akis che fino al 2014 ha potuto contare sul sostegno di “Ananse Project”, progetto olandese di cooperazione internazionale diretto dal Dr Hans de Wall con sede ad Onfiso (Ghana).

L’Ospedale Didattico di Tamale offre diagnosi e cure urologiche su scala limitata alla popolazione di tutto il territorio del nord, della regione del Lago Volta, del Brong Ahafo e delle nazioni confinanti (Burkina Faso, Costa d’Avorio e Togo). Solo il 10% dei casi chirurgici urologici diagnosticati sono messi in terapia a causa della mancanza di sale operatorie e personale sanitario. La missione del nostro centro è quella di farsi carico dei malati di queste zone.

Un grave problema è causato dalla vastità del territorio citato che costringe taluni pazienti a tragitti anche di oltre 250 km per raggiungere il Centro. La maggior parte delle strade non sono asfaltate e molte comunità non sono raggiungibili specie nella pur breve stagione delle piogge. L’indice di povertà è il più alto in Ghana così come quello di salute è il peggiore. Non è disponibile un servizio di tutela della maternità né di assistenza al parto. Le alternative possibili per i pazienti di queste regioni sono gli Ospedali di Kumasi o di Accra, quasi impossibili da raggiungere per le distanze, i tempi ed i costi. L’unità di urologia dell’Ospedale Didattico di Tamale, il più “vicino” dei tre citati, offre visite solo una volta per settimana e mette a disposizione una sala operatoria 5 ore per settimana per i casi chirurgici. È ovvia la conseguente lunghissima lista d’attesa.

 

OBIETTIVO

Strutturare un Centro che offra un moderno servizio in urologia e chirurgia generale agli abitanti di tutta la suddetta area al minor costo possibile raggiungendo anche le più sperdute comunità con un servizio itinerante di camion attrezzati per diagnosi e terapie con personale dedicato fornito sia dall’ Ospedale Didattico di Tamale (TTH) che dall’Università degli Studi per lo Sviluppo.

Questa attività sul territorio coordinata e diretta dal Dr Akis, ha un’enorme valenza sociale, di ricerca e formativa sia per gli operatori istituzionali che per i responsabili di villaggio oltre che per la popolazione vera e propria.

Grazie al nostro Centro abbiamo l’opportunità di visitare e trattare molti pazienti che possono essere operati anche in pochi giorni o poche ore se necessario quando la lista d’attesa del TTH richiede almeno 4 mesi per un intervento d’urgenza.

 

COLLABORAZIONI

Lavoriamo in stretta collaborazione con il Sistema Sanitario Ghanese (Ghana Health Service) che autorizza, supervisiona, controlla e sovrintende la nostra così come tutte la attività sanitarie del paese. Abbiamo siglato contratti di collaborazione con l’Ospedale Didattico di Tamale e l’Università per gli Studi dello Sviluppo.

 

 

ATTIVITA’ NEL 2017
Attività sul territorio

Tutte i servizi resi alle comunità sono gratuiti. Utilizziamo un’automobile d’appoggio e due camion attrezzati con apparecchi per ultrasuonografia, radiologia, salette per piccola chirurgia, visite mediche, frigorifero.

Durante il 2017 abbiamo visitato 14 comunità.

Eseguiamo screening per carcinomi prostatici, vescicali e renali; a tutti i bambini viene effettuato di routine il controllo di orecchie, naso e gola così come la terapia anti infestazione da vermi. Abbiamo somministrato 2000 dosi di farmaci contro i vermi.

Tutte le gestanti ricevono un esame delle urine ed un uno ultrasuonografico per controllare l’andamento della gravidanza.

 

Terapie per il cancro pediatrico

Il cancro in età pediatrica è estremamente frequente e purtroppo non è compreso nei trattamenti dispensati dal Sistema Sanitario Ghanese.

Durante l’attività sul territorio abbiamo potuto diagnosticare e quindi trattare precocemente tre casi di tumore di Wilms: i tre piccoli, di età inferiore ai 4 anni, sono guariti!

 

Attività del Centro

Il Centro si vale dell’opera di tre chirurghi: il Dr Akis Afoko, Presidente di “Le Mete Ghana”, il moscovita Dr Alexander Seroukhov , specialista urologo, il cubano Dr Manuel Carlos. I tre chirurghi lavorano presso il Tamale Teaching Hospital alle dipendenze dello stesso e finita la loro giornata in questa struttura, si dedicano come volontari presso il nostro Centro.  Due assistenti anestesisti lavorano al Centro sotto la supervisione di uno specialista. Otto infermiere del TTH sono impegnate a fare assistenza. Abbiamo un assistente amministrativa e due ausiliari oltre a tre addetti alla sicurezza. La Capo Sala Maria Andreeva, moscovita moglie del chirurgo Dr Alexander, supervisiona i servizi del centro oltre a lavorare in sala operatoria e insegnare alle infermiere locali.

Stiamo considerando la possibilità di trovare un accordo con i chirurghi e la caposala per rendere formale queste collaborazioni attraverso un compenso da ricavarsi dai futuri introiti del Centro. Questa possibilità si realizzerà quando avremo il convenzionamento con il Sistema Assicurativo Sanitario Ghanese che, come in Italia, si farà carico delle prestazioni comprese nel suo elenco e prestate ai cittadini iscritti. L’iter di accreditamento è iniziato a gennaio del 2017 e a marzo tutta la documentazione è stata presentata. Abbiamo ottenuto il certificato dei Vigili del Fuoco (allegato 3) e quello dell’Agenzia per la Protezione Ambientale (allegato 4). Siamo ancora in attesa dell’ispezione finale da pare del Direttorato per la Salute Pubblica.

 

RISULTATI RAGGIUNTI NEL 2017
  1. Finanziate le cure di 3 bambini con tumore di Wilms
  2. Finanziate le cure di 18 bambini affetti da Bilharzia
  3. Curati 31 bambini (11 visitati nei villaggi) con ostruzioni delle basse vie urinarie
  4. Finanziata la manutenzione e la tinteggiatura del Centro
  5. Finanziate 14 missioni con mezzi e personale in comunità povere offrendo cure ed educazione sanitaria a 3488 persone.
  6. Dispensata terapia contro i vermi a 2000 bambini
  7. Acquistato un generatore
  8. Acquistato un endoscopio chirurgico intraoperatorio
  9. Acquistato un apparecchio piezoelettrico per demolizione dei calcoli delle vie urinarie
  10. Piantate 50 piante
  11. Finanziato un corso di studi per uno studente ghanese in Cina.

 

Abbiamo acquistato parzialmente l’attrezzatura chirurgica che vogliamo e necessaria per cure specialistiche.

Sono in fase di realizzazione: un pozzo per l’acqua; una “torre” per chirurgia endoscopica; un reparto per il ricovero di donne e bambini.

Non siamo riusciti ad acquistare un veicolo dedicato al Centro.

L’insufficienza di finanziamenti è la principale ragione del mancato raggiungimento di alcuni obiettivi.

 

PROBLEMI DEL 2017

Impennata dell’inflazione con conseguente aumento dei costi in specie quelli dei farmaci (quelli anticancerosi in particolare) e dei servizi.

Mancanza di un veicolo di proprietà.

Mancanza di spazio per ambulatori e ricoveri.

Mancanza di continuità nella fornitura di acqua (che dobbiamo acquistare da autobotti) ed elettricità.

(L’apparecchiatura chirurgica “fluoroscopio con braccio a C”, si è guastata più volte a causa degli sbalzi di tensione nella rete costringendoci ad usare con continuità il generatore con elevatissimi costi di esercizio conseguenti).

ASPETTATIVE PER IL 2018
  1. Ricerca di fondi per il completamento della costruzione del nuovo reparto
  2. Espansione dell’attività sul territorio
  3. Mobilizzare maggiori risorse da donatori locali (il fine ultimo è di rendere il centro assolutamente autonomo ed indipendente da aiuti stranieri)
  4. Trovare sponsorizzazione per studenti poveri ma meritevoli
  5. Completare e potenziare accordi con i Ministeri, Dipartimenti ed Agenzie ghanesi con competenze sanitarie
  6. Costruzione di un pozzo che assicuri un approvvigionamento costante
  7. Realizzare un centro per la dialisi
  8. Completare l’acquisto di attrezzature per trattamenti specialistici.

 

 

STATISTICHE DELLE ATTIVITA’ SUL TERRITORIO (OUTREACH)

 

Screening in Upper East Region

Bambini Adulti
Distretto Maschi Femmine Maschi Femmine
Tongo 58 38 40 48
Bongo 37 35 37 39
Zebila 52 48 43 53
Bawku 85 67 54 61
Binduri 45 51 30 44
Garu-Timpane 53 39 41 49
Navrongo 44 31 36 42
Subtotale 374 309 281 336
Totale UE/R 1300

 

Screening in Northern Region

Bambini Adulti
Distretto Maschi Femmine Maschi Femmine
Gambaga 45 28 5 47
Gushie 100 70 75 104
Nanton Communities 300 250 100 232
Saboba 155 54 90 90
Subtotale 600 402 270 473
Totale  N/R 1745

 

 

Screening Upper West Region

Bambini Adulti
Distretto Maschi Femmine Maschi Femmine
Nadoli 60 52 40 58
Sisala 68 60 54 51
Subtotale 128 112 94 109
Totale UW/R

443

 

Totale complessivo:             3488 (1300 + 1745 + 443) 

 

Ripartizione delle diagnosi durante il periodo di attività sul territorio

Diagnosi Numero Percentuale %
Malaria 677 19.4
Malattia respiratorie 301 8.6
Otiti 298 8.5
Infezioni cutanee 269 7.7
Patologie della gravidanza 269 7.7
Ipertensione 239 6.9
Diarrea 190 5.4
Diabete 187 5.4
Artriti 173 5.0
Patologie del seno 149 4.3
Infestazioni da vermi 125 3.6
Febbre tifoide 121 3.5
Ipertrofia prostatica 109 3.1
Anemia falciforme 93 2.7
Malnutrizione 45 1.3
Ernia inguinale 42 1.2
Cancro della prostata 36 1.0
Calcoli delle vie urinarie 33 0.9
Insufficienza renale cronica 28 0.8
infertilità 22 0.6
Valvole uretrali posteriori (PUV) 21 0.6
Cancro del seno 12 0.3
Bilharzia 8 0.2
Carcinoma renale 4 0.1
Ostruzione  ureteropelvica 4 0.1
Delirio acuto 4 0.1
Altri (compreso il tumore di Wilm) 29 0.8
Totale 3488 100.0

 

 

Elenco dei casi sottoposti a screening durante le attività sul territorio (outreach) che hanno ricevuto un intervento chirurgico al Simone Centre in 2017

Tipo di intervento chirurgico Frequenza Osservazioni
Llitotrissia 5 Risultati soddisfacenti post op
Resezione trans uretrale della prostata 12 Risultati soddisfacenti post op
Escissione Biopsia della lesione al seno 11 Risultati soddisfacenti post op
Tumore di Wilm 3 Risultati soddisfacenti post op
Biopsia della prostata 9 Punteggio di Gleason> 7 su 8 casi su 9
Funicolisi e orchidopessi 1 Risultati soddisfacenti post op
Riparazione dell’ipospadia 1 Risultati soddisfacenti post op
Ablazione della valvola per PUV 11 Risultati soddisfacenti post op
Uretroplastica 1 Risultati soddisfacenti post op
Idrocelectomia 2 Risultati soddisfacenti post op
Orchiectomia per carcinoma prostatico metastatico 8 Risultati soddisfacenti post op
Meatotomia per stenosi di meato esterno 1 Risultati soddisfacenti post op
Totale 65
Più casi si sarebbero potuti operare, purtoppo sono mancati farmaci adeguati.
Gli esami istologici su lesioni del seno hanno scoperto tre casi di cancro.
Tutti i casi di litotrissia (frantumazione di calcoli) sono stati renali e svolti con difficoltà a causa del mancato utilizzo del fluoroscopio con braccio a C.

 

Mappa del Ghana che mostra l’area di provenienza dei pazienti ( non descrive i paesi confinanti)

 

Appendici